Navigation Menu+

Chi Sono

 

14468258_10210539693311614_8303668490585576500_o

Sono nata a Piacenza, ma vivo a Milano.

Diplomata presso  ”Istituto Italiano di Fotografia” a Milano nel 2013, ha anche frequentato un corso di make up base e fotografico presso l’accademia BCM di Milano nel 2014 per poter avere maggior controllo sulle sue foto e poter offrire un servizio più completo.

Quello che faccio con le mie foto è cercare la bellezza e la dolcezza che esiste  in tutte le persone: mi interessa quello che mi raccontano inconsapevolmente attraverso le forme del loro corpo, la tristezza o la felicità nei loro occhi, l’insicurezza  o l’ostentazione nelle pose.

Mi piace l’idea di fare sentire una donna unica, di far sì che si veda con occhi nuovi, che scopra quella bellezza che non sapeva di avere.

La moda per me è un mondo interessante perché mi permette di creare una nuova realtà, con una prospettiva tutta mia. Nella moda il vestito o il tema del servizio può portare la tua mente a immaginare situazioni surreali e assurde e poterle rendere reali.

Effettuo anche fotografie di matrimonio, battesimi e compleanni.

Esperienza lavorativa:

- Pubblicità di una collezione di borse dal target giovanile pubblicata dul sito  www.mokibag.com

-  Pubblicità di una collezione di scarpe primavera-estate sia maschile che femmile per il negozio Alex.le scarpe di Piacenza

- Ritoccatrice presso l’ Agenzia di moda Sgp

- Lookbook per la collezione Opposès Complementaire

- Fotografie per il sito www.famemusic.com

Mostre: 

-       Esposizione al circolo culturale Bel Respiro a Piacenza per un mese (2011)

-       Esposizione alla mostra Digiarte a Firenze  per la durata dell’evento (2011)

-       Esposizione al comune di Agazzano (PC) per un mese (2012)

-       Esposizione al palazzo del Borletto (PV), collettiva “my generation” a cura di Maiocchi (2013)

-       Esposizione a Spazio Tadini (MI), collettiva “Promessi Sposi” a cura di Roberto Mutti (2013)

-       Esposizione alla galleria Placentia Arte del progetto personale “Statue Vulnerabili (2016)